Lab/
Gravina
/

Margine

L’asse 1 è un percorso partecipato per la scrittura del panel dei progetti (attivi, da attivare o attivabili) per la valorizzazione della gravina. Prevede una serie di appuntamenti finalizzati a raccogliere suggestioni, condividere idee e finalizzare visione di rigenerazione a partire dal margine.

27 mag 2015

PASSEGGIATA RIGENERANTE / 02 Giugno 2015 / Gravina in puglia, Centro storico

  Una passeggiata da non perdere nel centro storico di Gravina in Puglia, organizzata dal laboratorio urbano LAb/GRAVINA 2020 per condividere con i cittadini il percorso di Rigenerazione Urbana avviato dalla Amministrazione Comunale. Un’occasione per esplorare i “lavori in corso” della rigenerazione, cogliere e discutere le “idee progettuali” proposte dalle sezioni di approfondimento tematico del laboratorio:margine, nascosta, economica, ecologica, sociale. – PROGRAMMA ore 10.00 Introduzione alla passeggiata rigenerante, a cura del coordinatore del laboratorio urbano LAbGRAVINA2020 Piazza Plebiscito e Piazza della Repubblica: presentazione del 1° intervento di rigenerazione urbana “recupero e riqualificazione degli spazi pubblici, potenziamento dei sottoservizi e arredo urbano asse monumentale est-ovest centro storico”, a cura del coordinatore del LAbGRAVINA2020 e del Direttore dei Lavori Piazza della Repubblica, ipogei Palazzo Orsini: proposta di valorizzazione di Gravina Nascosta con installazione video, a cura della sezione LAbGRAVINA/nascosta Piazzale Scuola San Giovanni Bosco: proposta di fruizione di uno spazio pubblico da […]

leggi tutto

07 mar 2015

Geoblog / Come funziona

Come inviare una segnalazione, mappare un luogo, Raccontare la tua storia… 1_Compilando questo modulo 2_Usando una App:  iPhone / Android 3_Creando un tweet con lo hashtag/s: #labgravina2020 #gravinaborderline    È’ possibile, inoltre, allegare dei file quali documenti, grafici e fotografie, in modo da arricchire ulteriormente la propria segnalazione. Gli altri utenti possono inserire dei commenti alle segnalazioni precedentemente inserite e generare così discussioni su un argomento che a sua volta fa riferimento ad un determinato luogo del territorio Le categorie Le categorie potranno essere ampliate ed articolate a seconda dell’esigenze che emergeranno. Attualmente sono così strutturate: Criticità, Potenzialità, Luoghi, Storie e Racconti, Proposte….      

leggi tutto

07 mar 2015

Geoblog / Cos’è

  Il GeoBlog è stata progettata utilizzando strumenti in licenza Open Source. Si basa sul concetto di crowdsourcing strumento per la cosidetta mappatura partecipata .Una piattaforma informatica territoriale interattiva per la partecipazione condivisa I contenuti e i dati sono stati raccolti e caricati  durante la fase di esplorazione, le attività di laboratorio (ost, open data, borderline experience) ma possono sempre essere aggiunti e modificati. La funzionalità di base è quella di rendere disponibili, anche in tempo reale, informazioni geolocalizzate relative a diverse categorie di eventi su una mappa, permettendo di analizzare il flusso temporale degli avvenimenti attraverso una timeline che può essere attivata per rappresentarli dinamicamente.   Obiettivi del servizio – Consentire una partecipazione attiva e continuativa – Mappare Criticità, Potenzialità, Storie e immagini, Luoghi ,Proposte. – Monitorare e mappare i luoghi a valenza storico, archeologica, ambientale che insistono sulla Gravina – Monitorare gli interventi in essere e di progetto. […]

leggi tutto

25 feb 2015

Esplorazione in centro / Inclaustri rupestri

Con il Professor. Laiso, abbiamo esplorato il quartiere Casalnuovo del Centro storico di Gravina alla ricerca degli inclaustri rupestri. Piccoli spazi aperti, posti sotto il livello stradale, nel quale affacciano una serie di ambienti ipogei privati. Luoghi antropizzati sin dall’antichità, sparsi per buona parte del centro storico, in particolare nella zona dei cavati, di San Francesco, ma presenti anche fuori dal centro storico, lungo l’ex canale d’alonzo, ora via casale. Unica presistenza ancora visibile di insediamento rupestre extramenia lo si può trovare in via Mameli. Questo sta a significare che via erano in passato insediamenti antropici diffusi in buona parte del nostro territorio. Di particolare interesse è il sistema, nell’architettura rupestre, di captazione e raccolta delle acque meteroriche, ancora oggi ben visibile.  

leggi tutto

01 feb 2015

Ecosistema di Margine / Analisi di contesto

La singolarità di questo ecosistema risiede nel rapporto simbiotico esistito tra popolo e territorio: è con l’acqua che le genti hanno plasmato un ecosistema in grado di rigenerare la comunità e la sua economia rendendo questo territorio SIMBOLO DELL’ABITARE. Assumendo il territorio nella sua co-evoluzione tra azione antropica e i mutamenti ambientali, si è elaborata una lettura parallela delle divaricazioni dell’ecosistema, rintracciandole e , convertendole , da criticità in risorse. Procedendo a ritroso nella storia della produzione sociale del territorio e intersecando le diverse scale di osservazione, l’analisi storico culturale evidenzia i temi (i nodi problematici, gli elementi-aspetti di fragilità) e le strutture-sistemi (le relazioni a scale diverse). L’analisi evidenzia l’identità dell’Ecosistema Gravina come: – Ecosistema di margine, confine tra paesaggi diversi, generato dalla pressione di ecosistemi differenti verso l’equilibrio dinamico, sia nella grande scala (territoriale) che nella piccola scala locale. Da Margine territoriale si passa al margine fisico, costituito […]

leggi tutto

07 gen 2015

Esplorazioni territoriali

Sono state programmate e realizzate delle esplorazioni territoriali per la lettura dei tre Livelli di interscalarità del margine La prima si è svolta nel percorso denominato m2, con l’uso della automobile essendo abbastanza ampio, anche se in condizioni meteo più favorevoli è possibile anche percorrerlo tranquillamente in bici. L’altra esplorazione ha interessato invece, la zona della Gravina, denominata m3 percorrendo alcuni tratti in macchina e altri (al margine della gravina) a piedi. Vista Gravina dal Pennino Margine La Gravina di Botromagno (M3) Attorno alla Collina di Petramagna (M 2)    

leggi tutto

01 gen 2015

Report – Progettare dall’Ecosistema – Lectio magistralis con Albero Magnaghi

La lettura storiografica del centro storico di Gravina in Puglia condotta dai due assi del labGravina2020, ci ha insegnato che il “sistema Gravina” ha perso resilienzaquando si è voluto governarlo dall’alto: più la percezione spaziale diventava dall’alto verso il basso, più il governo del territorio diventava gerarchico e le sue categorie statiche, più le matrici originarie, acqua e levare, smettevano di rigenerare risorse. Tale analisi, confrontata con lo status quo, ci ha permesso di rintracciare il CODICE GENERATIVO DEL PROGETTO DI TERRITORIO, il corpus delle regole di trasformazione, non norme di attuazione di una pianificazione lineare, ma un piano di attuazione procedurale che abiliti la capacità di autorigenerarsi dell’ecosistema (processo ciclico), intendendo per ecosistema la coevoluzione di uomo e ambiente. Di questo e di molto altro ci ha illustrato l’arch. A. Magnaghi nella sua lectio magistralis tenutasi il 19 Dicembre presso la Biblioteca Finia a Gravina in Puglia. Rifacendosi ad altre situazioni nell’Italia […]

leggi tutto

18 dic 2014

“Progettare dall’Ecosistema” LECTIO MAGISTRALIS del prof. ALBERTO MAGNAGHI

Venerdì 19 Dicembre 2014, ore 17,00, presso la Biblioteca Finia in piazza Notar Domenico a Gravina in Puglia (BA), si terrà una LECTIO MAGISTRALIS del prof. ALBERTO MAGNAGHI,docente presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze e coordinatore scientifico del PPTR. Interverranno: MARIA VALERIA MININNI Docente di Urbanistica Università della Basilicata e coordinatrice della Segreteria Tecnica redazione PPTR ANGELA BARBANENTE Vice Presidente e Assessore alla Qualità del territorio della Regione Puglia Saluti Istituzionali: ALESIO VALENTE Sindaco di Gravina L’evento è organizzato dalle associazioni locali Suburbialab e underGRA’, dai Laboratori di rigenerazione LabGravina2020 asse 1 “margine” e “nascosta”, in collaborazione con il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo (DiCEM) dell’Università degli Studi della Basilicata. La lettura storiografica del centro storico di Gravina in Puglia condotta dai due assi del labGravina2020, ci ha insegnato che il “sistema Gravina” ha perso resilienza quando si è voluto governarlo dall’alto: più la percezione spaziale […]

leggi tutto

01 lug 2014

Livelli di interscalarità nell’ecosistema di margine

La singolarità di questo ecosistema risiede nel rapporto simbiotico esistito tra popolo e territorio: è con l’acqua che le genti hanno plasmato un ecosistema in grado di rigenerare la comunità e la sua economia rendendo questo territorio SIMBOLO DELL’ABITARE. territorio = co-evoluzione tra azione antropica e i mutamenti ambientali. Si sta elaborando una lettura parallela delle fratture dell’ecosistema, rintracciandole e , convertendole da criticità in risorse. Procedendo a ritroso nella storia della produzione del territorio e intersecando le diverse scale di osservazione, l’analisi storico culturale evidenzia i temi (i nodi problematici, gli elementi-aspetti di fragilità) e le strutture-sistemi (le relazioni a scale diverse). L’analisi evidenzia l’identità dell’ecosistema gravina come:  -  Ecosistema di margine, confine tra paesaggi diversi, generato dalla pressione di ecosistemi differenti verso l’equilibrio dinamico, sia nella grande scala (territoriale) che nella piccola scala locale. Da Margine territoriale si passa al margine fisico, costituito da quell’area prospicente la Gravina. […]

leggi tutto

15 mag 2014

Lab 2020 / Interviste in Fiera

Durante la 720 Fiera San Giorgio sono state svolte due sessioni di lavoro, che si sono tenute alle ore 11.00 la prima, alle ore 18.00 la seconda. Obiettivo delle sessioni di lavoro era rileggere il territorio, la sua stratificazione storica, le dinamiche di antropizzazione che nel tempo lo hanno trasformato, i suoi punti critici e le sue opportunità, per una sana valorizzazione e fruizione del Margine, del centro storico e di tutto l’ecosistema. Durante la giornata in fiera, sono state realizzate due sessioni di lavoro, di ascolto, confronto e graficizzazione delle informazioni emerse. La sessione mattutina ha visto la partecipazione di un esperto in archeologia, Vito Nicefalo, mentre quella pomeridiana della prof.ssa Marisa D’agostino e il prof. Fedele Raguso, importanti esperti della storia locale, autori di numerose pubblicazioni.   METODOLOGIA E’ stata utilizzata una metodologia non convenzionale, che ha unito l’utilizzo di mezzi classici con l’ausilio della nuova tecnologia. Gli […]

leggi tutto

09 mag 2014

Lab 2020 / Proposte in Fiera

Il Lab Gravina 2020 ha partecipato con uno spazio espositivo di circa 20mq. all’interno dello stand Istituzionale della Fiera, quello dedicato al Comune di Gravina, ad altri comuni e al mondo degli Enti ed Associazioni. Le giornate di fiera sono state sei: da martedì 22 aprile, serata dell’inaugurazione, a domenica 27 aprile, giorno della chiusura. Nelle precedenti giornate, il gruppo del Lab si è adoperato alla preparazione ed allestimento dello stand. Una serie di grandi stampe affisse alla quinta, posta sul retro, illustravano circa i progetti e gli ambiti della Rigenerazione Urbana in corso a Gravina e circa il lavoro dello stesso Lab. Un tavolo di lavoro con una grande ortofoto del centro storico e del periurbano era a disposizione per i workshop in programma durante le giornate della fiera. Poi un grande desk retroilluminato e curvato, il quale ospitava un TV led 42 pollici, che proiettava tutto il giorno, […]

leggi tutto

26 mar 2014

Presentazione della “Sez 1 la Gravina: sviluppiamo dal margine”

Presentazione della “Sez  1  la Gravina: sviluppiamo dal margine”, durante l’evento “Gravina Borderline, l’ecosistema” L’incontro è avvenuto Giovedì 23 gennaio 2014, presso l’Auditorium Istituto Tecnico Commerciale “Bachelet” a Gravina in Puglia. Durante la serata sono stati presentati i progetti in cantiere, tra i quali il Lab2020 della rigenerazione Urbana. “Un’esperienza di condivisione del percorso che, dalla ricostruzione della storia delle emergenze – a margine di un’ecosistema interrotto come quello gravinese – approda alla proposta di riconnessione tra possibilità e capacità di autosostenibilità. Dalla prima proposta di ricostruzione dal Margine, abbiamo ostinatamente perseguito l’intento di coinvolgere la  comunità nella ricomposizione tra pianificazione e sviluppo, rompendo con la logica lineare… e scommettendo, invece, sulla dialettica circolare del processo, per verificare continuamente la performatività e l’efficacia della programmazione.” Ospiti della serata: ANGELA BARBANENTE Ass. alla Qualità del Territorio, Vice Presidente Regione Puglia CESARE VERONICO Pres. Parco Nazionale Alta Murgia ALESIO VALENTE Sindaco di […]

leggi tutto